PiantiamoLà! E-mail
Written by stefi   
Wednesday, 12 January 2011 17:20

PiantiamoLà! - Piazza S. Cristoforo, Catania | 16 Gennaio 2011 | 10.30 - 17.00
Porta anche tu delle piantine per far rifiorire la Città!



Piazza s. Cristoforo è collocata nel centro popolare di Catania, abbraccia i quartieri di via Plebiscito, Piazza Federico di Svevia adiacente al Castello Ursino, via Garibaldi, S. Cristoforo..
e come tutte le piazze nasce come luogo d’incontro e condivisione di una collettività. 
Sono state create aiuole, panchine, una fontanella e dodici alberi a rendere più respirabile e verde la piccola piazza. 
Un tempo, racconta un’anziana signora che vive nel quartiere da 65 anni, era lo spazio per i giochi dei bambini, non c’era caos ed era uno spazio per ‘arieggiare’ dalle mura domestiche. 
Oggi? 
Panchine dirupate, un albero estirpato, immondizia, siringhe e automobili parcheggiate sopra le aiuole. La piazza non esiste più.
Simbolicamente un luogo ci rappresenta. Bene. Siamo smarriti. La collettività si è persa da qualche altra parte. 

Dance Attack, collettivo di performer impegnato in azioni di risveglio urbano, insieme ai Giardinieri do Liotru, organizza PiantiamoLa, azioni di rifioritura per Piazza S. Cristoforo.

PROGRAMMA:
dalle 10.30 al pomeriggio.

PULIZIA E PURIFICAZIONE DELLA PIAZZA
SEMINA DELLE PIANTINE
COSTRIUSCI L’ALTALENA
GIOCHI DI UNA VOLTA 
Spiazza la Piazza con MUSICA E DANZE 

Saranno raccolte notizie, proposte, note e contatti nel Diario di Piazza S. Cristoforo.

Chiunque voglia partecipare a PiantiamoLà può portare attrezzi da giardinaggio e pulizia, piantine o semi da piantare nelle aiuole e frutta o cibo da break dopo lavoro da condividere. I bambini possono partecipare a tutte le attività e ai “giochi di una volta”. 


Il collettivo "Dance Attack" e "I Giardinieri do Liotru":

Stefania Milazzo, Elena Rosa, Sharani Bonaccorso, Dara Siligato, Paola Virgilio, Serena Bonura | Giuseppe Cantone, Chiara Garzoli, Ottavio Milazzo, Fulvio Radivo | Mimmo Lazzaro, Carmela Capace

 

PiantiamoLà! di Deina Garigale

 

Uscire di casa per fare le commissioni o semplicemente per fare una passeggiata non è cosa semplice nelle vie del quartiere di San Cristoforo.

Sappiamo quanti rifiuti (come buste di plastica,sacchetti di patatine, fazzoletti, cicche di sigarette e tanto altro!) rimangono a terra, perché gettati senza sosta sui bordi della strada e sui marciapiedi.

Sarebbe divertente tracciare sulla mappa il percorso a zig zag che un pedone, per non parlare di una donna con il passeggino, è costretto a intraprendere sui marciapiedi di via Plebiscito. Questi ed altri sono i problemi in cui incorrono i bambini, gli anziani e i disabili quando decidono di uscire di casa… ci fosse almeno una bella piazza fiorita dove fermarsi a riposare o dove andare a giocare con gli amici!

Si dice che il paesaggio definisce i caratteri nei quali una comunità si riconosce e si rappresenta.

Discorsi già sentiti e risentiti, vero? Questa volta però c’è qualcuno che ha il desiderio di migliorare la propria città, rendendola più bella e vivibile.

La piazza San Cristoforo oggi è irriconoscibile.

Finalemente l’amministrazione comunale ha dato un segno? No!

Gli autori della “purificazione” - come loro stessi l’hanno chiamata – sono “I Giardinieri do Liotru” e il “Collettivo Dance Attack” che con semi e bulbi di tulipani hanno contribuito alla rinascita di Piazza San Cristoforo.

Un gruppo di catanesi che si occupa di Giardinaggio Sociale e che opera alla LUCE del Giorno, coinvolgendo le persone del quartiere stimolandone una potente forma di partecipazione al cambiamento.

Trasformiamo il volto alle zone degradate della nostra città, piantando alberi e fiori, ridando vita agli spazi urbani, restituendoli alla popolazione, affinchè li abiti e se ne prenda cura, proprio come il salotto di casa propria.

L’iniziativa PiantiamoLà! del 16 gennaio 2011 ha avuto un’ottima risposta da parte del quartiere ed è la prima di una serie. Tutti hanno risposto positivamente partecipando non solo alla piantagione, ma assicurando gli annaffi delle aiuole e regalando ai bambini un luogo per giocare.

Adesso non ci sono più le macchine posteggiate e non è poco!

Anche Sant’Agata, ne sono sicura, sorriderà con gioia al nuovo giardino di quartiere!

 

Last Updated on Wednesday, 16 February 2011 15:32